La salute sessuale è un diritto: la storia di Erika, single in menopausa

Prof. Emmanuele A. Jannini

Ordinario di Endocrinologia e Sessuologia Medica – Università di Roma Tor Vergata

Presidente dell’Accademia Italiana per la Salute della Coppia

Il bravo ginecologo non giudica la vita intima delle sue pazienti: la cura

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha stabilito che non si è sani se non vi è salute sessuale. Quindi chiedere aiuto al ginecologo per uscire dal tunnel del dolore provocato dalla menopausa è semplicemente occuparsi della propria salute generale, oltre che di quella emozionale e sentimentale. Senza timore di essere giudicate.

Un buon medico non giudica: piuttosto aiuta e cura a parlare della propria vita sessuale ricordando che nello studio del ginecologo non c’è proprio nulla di cui vergognarsi. E questo vale anche per le donne single, che hanno intenzione di (ri)cominciare anche dopo la menopausa ad amare in maniera completa.

Sono concetti facilissimi da capire (e da mettere in atto) per la professoressa Erika, non solo docente di biologia nella scuola media, ma anche battagliera sindacalista di successo.

Se vuoi avere un secondo parere oppure hai vergogna di parlare con il tuo medico abituale dei tuoi problemi intimi in menopausa, puoi consultare il nostro elenco di esperti ginecologi, trovando quello più vicino a te. Nel nostro elenco i riferimenti di cui hai bisogno per contattarlo

Trova un esperto

Quali saranno i prossimi video? Ecco un’anteprima

  • 14 gennaio – Le donne sono uniche, così come le terapie per i loro problemi
  • 28 gennaio – Quando le spiegazioni del medico non sono sufficienti
  • 11 febbraio – Diventare alleati del proprio ginecologo significa una terapia più efficace