Come scegliere il ginecologo: 10 consigli per te

donna dal ginecologo

Spesso il ginecologo si sceglie senza una reale ragione: a volte è quello dell’amica, altre volte quello dell’adolescenza. Ma il professionista si può anche cambiare. E quando arriva il momento di farlo questi sono 10 consigli utili da seguire.

La scelta del ginecologo è una questione delicata, da una parte perché questa figura incarna uno tra gli alleati più preziosi per la salute della donna, dall’altra perché effettua la visita più intima e, diciamolo pure, per molte donne emotivamente complicata da accettare o imbarazzante.

Le visite di controllo dovrebbero essere un appuntamento costante durante tutta la vita e il ginecologo un riferimento, così come il medico di famiglia o il dentista, ma è soprattutto durante la gravidanza che le donne scelgono uno specialista che le segua durante tutta la gestazione e nel postpartum. In questo periodo si pone particolare attenzione alla selezione del medico: se è un ginecologo specializzato o che magari lavora in ospedale, se segue molte donne in gravidanza, se è assistito in studio da un’ostetrica, e così via.

Ginecologo: una professione, molte specializzazioni

Ma le specializzazioni del settore ginecologico sono, in realtà, molte di più perché la medicina dell’apparato genitale femminile è molto complessa. Ostetricia, ginecologia, chirurgia ginecologica, ginecologia oncologica e, ancora, fertilità, contraccezione, menopausa. Incontrare periodicamente il ginecologo è uno strumento potentissimo di prevenzione per mantenere a lungo la tua salute intima e sessuale.

In particolare, però, quando arriva il momento in cui riconosci i segnali dell’approssimarsi della fine della vita fertile è importante parlarne tempestivamente al tuo ginecologo.

Ecco perché questo potrebbe essere il momento giusto di valutare uno specialista diverso dal tuo ginecologo di sempre, specialmente se vuoi ricevere un parere specifico per la tua fascia di età. È importante che sia un ginecologo esperto in menopausa e se vuoi cercarne uno nella tua città, puoi cliccare qui.

Con i consigli del ginecologo la menopausa non fa più paura

Quando i primi disturbi della menopausa fanno capolino nella tua vita, può succedere che tu non sia davvero pronta ad accoglierli. Nel nostro Paese non c’è una vera educazione alla menopausa, né una cultura su questo momento tanto delicato della vita di una donna. Per questo motivo, spesso possono affollarsi sentimenti di paura, timore del cambiamento, rifiuto, dispiacere.

Quello che un ginecologo esperto può fare per te è, in primo luogo, guidarti attraverso i cambiamenti che il tuo corpo si trova ad affrontare e consigliarti trattamenti specifici per i tuoi disturbi. Allo stesso modo, il ginecologo può aiutarti a preservare il tuo benessere e la tua serenità nella vita di coppia, a volte messa alla prova da calo del desiderio, secchezza, dolore o altri disturbi legati – o no – all’Atrofia Vulvo Vaginale, una condizione patologica cronica e progressiva la cui gestione è importante fin dal manifestarsi dei primi sintomi

Vale la pena ricordare che la menopausa è un evento fisiologico, del tutto naturale, non una malattia. Tuttavia per alcune donne potrebbe essere una fase particolarmente faticosa da attraversare. Ai disturbi che pure ci sono, si aggiungono anche le influenze negative dei pregiudizi sulla menopausa che a volte sono talmente radicati da condizionare la mente: secondo un sondaggio effettuato dalla Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia, il 65% delle italiane tra i 40 e i 60 anni attribuisce al termine menopausa un’accezione negativa.

Anche per questo motivo una visita dal ginecologo è senz’altro la scelta più saggia ogni volta che sorge un dubbio o c’è un piccolo disturbo: non cedere alla tentazione di consultare siti generalisti su internet o chiedere a un’amica. Se però sei arrivata qui cercando informazioni sulla menopausa, ti consigliamo di leggere le risposte alle domande più frequenti sulla menopausa, date dai medici della nostra rete.

10 consigli utili per scegliere il ginecologo

Trova un esperto

Alla luce di quanto ti abbiamo detto sopra, ecco 10 consigli utili per scegliere un ginecologo esperto in menopausa:

  1. Verifica i requisiti del ginecologo a cui intendi rivolgerti: puoi cercare recensioni online o chiedere alle tue conoscenze, ma tieni conto che le opinioni sono sempre molto personali. Puoi verificare la loro appartenenza a centri di ricerca, Enti particolari di professionisti o altri gruppi scientifici.
  2. Sul sito internet di ciascun ospedale puoi trovare informazioni sui ginecologi che lavorano nella struttura, la loro qualifica nella gerarchia ospedaliera e l’ambito specifico in cui operano:puoi capire se visitano solo privatamente o anche intramoenia (visita effettuata da un medico di un ospedale pubblico, al di fuori dell’orario di lavoro, utilizzando le strutture dell’ospedale; si tratta in ogni caso di una modalità prevista dal SSN, per la quale si deve pagare un ticket), o se sono dipendenti dell’ospedale e hanno cariche specifiche
  3. Documentati on line: i professionisti possono avere un loro sito internet oppure hanno una pagina sul sito dell’Ordine dei medici, dove spesso si può anche trovare il loro curriculum vitae e l’elenco delle loro eventuali pubblicazioni scientifiche. Queste informazioni sono preziose per darti un’idea del loro campo specifico di competenza.
  4. Chiedi consiglio al tuo medico di base se non sai su quale nome focalizzare la tua attenzione. Lui conoscerà senza dubbio la sanità locale e potrà indirizzarti.
  5. Non limitarti al passaparola tra amiche: ogni donna è diversa ed ogni menopausa è diversa, pertanto non è mai possibile generalizzare problematiche e relative soluzioni.
  6. Chiedi consiglio anche ai consultori per conoscere i ginecologi che operano nella zona se non hai informazioni sufficienti per cercare un ginecologo specializzato nell’ambito che pensi ti riguardi da vicino.
  7. Non “buttarti” su nomi che godono di notorietà e fama solo per sentito dire: informati se il ginecologo del quale senti parlare bene è specializzato nell’ambito che ti interessa. Le valutazioni su un medico sono quanto di più personale esista ed è possibile andare incontro ad una delusione quando ti sei creata aspettative molto alte basandoti sull’esperienza di un’altra persona.
  8. Diffida dei ginecologi che promuovono visite a tariffe scontate su siti web specializzati in gruppi d’acquisto con buoni sconto.
  9. Chiedi un incontro conoscitivo: ti chiarirà molto le idee guardare in viso chi si occuperà della tua salute intima e capire se è la persona adatta per farti sentire a tuo agio
  10. Ricorda che ci sono molte ginecologhe donne: se il tuo problema è l’imbarazzo che provi durante la visita, puoi scegliere una ginecologa. Forse l’apprensione e l’ansia prima della visita saranno minori.