Sesso in menopausa. Meglio di una medicina

coppia senior e desiderio intimo

Spesso preferiamo parlare di amore, di intimità o usare altri modi per definire questo argomento in modo più delicato. Ma perché non dire le cose come stanno?

Questo articolo è stato realizzato in collaborazione con il nostro staff di medici specialisti

La menopausa è un passaggio normale nella vita di ogni donna, porta con sé trasformazioni fisiche ed emotive che possono portare cambiamenti sia personali che nell’intimità dopo i 50. Per alcune donne, infatti, il lungo e delicato passaggio che porta alla fine della fertilità può risultare particolarmente difficile e carico di stress. Stress che può diventare il principale responsabile di piccole crisi personali e nel rapporto di coppia.

Scaricare lo stress: l’amore può aiutare tanto

Altro che modo di dire, l’intimità può davvero essere un potente anti-stress e aiutare a superare un momento di difficoltà. Ci sono molti studi scientifici che lo confermano e che ribadiscono come la salute sessuale sia fondamentale per una vita serena.

Dunque, se puoi e se vuoi, non rinunciare alle attenzioni speciali del tuo compagno solo perché quella pancetta che non c’era e che ora non va più via, qualche rotolino di troppo sulle braccia o quei gonfiori alle gambe che ti fanno sempre sentire pesante e poco piacente. Regalati uno sguardo benevolo e poni l’accento su ciò che in te è piacevole e su ciò che ti rende speciale agli occhi del partner.

Se la menopausa non ti ha portato un calo del desiderio non cedere ai pregiudizi e alle paure. Continua pure a godere dei momenti di intimità perché fanno bene all’umore, fanno bene all’amore e possono portare molti benefici anche al sistema cardiovascolare (secondo una ricerca pubblicata sul Journal of Sexual Medicine che conferma la riduzione del rischio di infarto e della formazione di trombi) oltre che aiutare a favorire un buon sonno e un riposo soddisfacente. Oltre ciò fa consumare calorie e rassoda i muscoli, tiene giovane la pelle e soprattutto ha una funzione anti-aging anche per i genitali perché favorisce l’afflusso di sangue e la reidratazione dei tessuti.

Se l’amore in menopausa non è più così facile

Per alcune donne, l’arrivo della menopausa corrisponde anche a un cambiamento della propria predisposizione al sesso. Il calo del desiderio è una problematica molto comune, per la quale le donne cercano continuamente un confronto e un sollievo. I gruppi sui social dedicati alla menopausa e i maggiori siti specifici sono spesso luogo di confessioni accorate sull’argomento.

I motivi? Più o meno quelli legati ai piccoli disturbi della menopausa:

Se vivi questi disagi sai quanto può essere emotivamente pesante  dire sempre di “no” al partner scatenando, a volte, litigi, musi lunghi, incomprensioni, pensieri negativi.

Ciò che puoi fare è parlarne con il tuo partner, spiegando come sei cambiata e che questo cambiamento è dovuto al calo degli estrogeni e non al tuo desiderio per lui. . Subito dopo parlane anche con il tuo ginecologo di fiducia oppure rivolgiti a uno specialista nuovo, per un secondo parere o solo per avere un riscontro da chi si occupa più direttamente di menopausa.

Devi impegnarti a superare i disagi: il sesso in menopausa fa bene

Avere una vita intima soddisfacente anche dopo i 50 anni, quando il corpo cambia e inizia una nuova stagione della vita (lunga e ancora attiva), è fondamentale:

In generale potremmo dire che avere rapporti soddisfacenti influisca sulla qualità di vita. Un dato ne spiega le ragioni: oggi l’aspettativa media di vita per le donne è superiore agli 80 anni, di cui 30 trascorsi in menopausa (fonte Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia). L’alternativa, dunque, sarebbe quella di rinunciare alla sessualità per 2 o 3 decenni. Così non può e non deve essere.

In più, numerosi studi scientifici rivelano che l’amore aiuta a rimanere giovani e ha un effetto positivo sul mantenimento delle capacità intellettive e della memoria.

In menopausa prenditi cura del tuo corpo e della tua intimità

Trova un esperto

Sottoporsi regolarmente ad una visita ginecologica è una regola da osservare doverosamente nell’intero arco della vita di una donna per controllare il proprio stato di salute. E in menopausa, in particolare, l’appuntamento con il ginecologo non va mai dimenticato o rinviato.

Anche l’intimità va curata, al pari di come curi il tuo corpo e il tuo aspetto esteriore. Quando pensi che sia troppo tardi per provare ancora piacere, è in quel momento che devi avere la consapevolezza di non volerci rinunciare e di voler “rompere il silenzio” (senza sentirti in imbarazzo!)

C’è molto che si può fare per tenere a bada i disturbi tipici della menopausa e, di riflesso, ritrovare il piacere sotto le lenzuola gestendo quei fastidi che possono rovinare la tua intimità. Sta a te volerlo: solo un colloquio schietto e sincero con lo specialista, senza imbarazzi né pudori, potrà aiutarlo nella diagnosi e nella soluzione del problema.

Se il sesso in menopausa è difficile il ginecologo può aiutarti

I disagi legati alla menopausa sono destinati a scomparire una volta che il corpo avrà trovato il suo equilibrio e superato il passaggio dalla cos'è l'atrofia vulvo vaginalepremenopausa alla menopausa vera e propria (conclamata solo in assenza di ciclo mestruale per 12 mesi consecutivi). Questo generalmente consente di vivere una postmenopausa serena per la vita di coppia.

Ma non è sempre così: in 1 caso su 2 la secchezza vaginale e i rapporti dolorosi non sono solo conseguenza della ridotta produzione di estrogeni (che determina una minor lubrificazione naturale) ma sono anche sintomi dell’Atrofia Vulvo Vaginale. La soluzione è una: prenotare una visita dal ginecologo al più presto. Se non vedi il tuo da un bel po’, puoi trovare una lista di specialisti cliccando qui.

Si tratta di una condizione patologica che, se non curata, può peggiorare con il passare del tempo perché causa un assottigliamento dei tessuti vulvari che diventano sempre più fragili e meno elastici. In questo senso la diagnosi precoce è fondamentale per individuare un percorso adeguato per trattare  l’Atrofia Vulvo Vaginale e i suoi effetti. La ricerca del piacere, come vedi, passa prima di tutto per la visita di un ginecologo esperto in menopausa: non continuare a rinunciare all’amore!