In cosa consiste la terapia di coppia e come può aiutarti dopo i 50

terapia di coppia

Andare dallo psicologo ti può aiutare a gestire dei momenti difficili. Se hai sempre rimandato solo perché non sai cosa t’aspetta e temi che parlare dei tuoi problemi a qualcun altro possa non giovare per davvero, ecco un articolo che ti spiega esattamente in cosa consiste un primo colloquio di coppia con uno specialista.

Questo articolo è stato realizzato grazie alla collaborazione con i nostri specialisti

La menopausa è una fase di passaggio e come tale può costituire un periodo di maggiore vulnerabilità a livello psicologico. Per la maggior parte delle donne questo si risolve in qualche giorno di particolare irritabilità, in episodi di pianto facile e qualche momento di tristezza apparentemente immotivata, un po’ come accadeva durante la gravidanza. Ma presto tutto passa e non c’è motivo di preoccuparsi.

Per alcune donne, però, la menopausa può essere più difficile da accettare: i cambiamenti del corpo possono diventare motivo di insicurezza, alcuni fastidi intimi possono essere fonte di preoccupazione, ansia e trasformarsi in giorni stressanti.

Se il tuo stress accentua anche la tensione nella coppia

In questo momento la capacità tua e del tuo compagno di costruire un rapporto sereno e complice durante gli anni precedenti, saranno un importante tassello che vi consentiranno di gestire i tuoi disturbi in modo più disteso. La Couplepause o menopausa di coppia, è una realtà anche per la scienza.

Ma non tutte le coppie sono uguali, non tutte le storie d’amore sono le medesime e a volte i grandi cambiamenti personali – come l’arrivo di un figlio o della menopausa – possono dare un colpo d’evidenziatore a qualche problema fino a ora taciuto o latente.

Questo meccanismo è piuttosto normale e frequente. Ma anche in questo caso la soluzione c’è ed è legata alla tua capacità di vedere il problema e fare il primo passo per  gestirlo o risolverlo, prendendotene cura.

La terapia di coppia in menopausa può essere un valido strumento per superare questo momento di difficoltà e ritrovare l’intesa. A volte è una decisione che richiede un po’ di coraggio. Ma sei una donna matura, ed è arrivato il momento di spogliarti delle tue insicurezze e dei timori sui giudizi esterni.

Quando è necessario chiedere il sostegno psicologico

Nei casi più seri, quando cioè il disagio psicologico condiziona il ménage quotidiano e influisce sulla qualità di vita compromettendo la vita di coppia, può essere importante chiedere un sostegno psicologico.

Superare da sole una crisi di coppia dopo i 50, infatti, può essere complicato perché dopo tanti anni insieme l’abitudine, il pregiudizio o la paura di “rimettersi in gioco” possono essere emozioni che spaventano più dell’idea di passare il tempo sopportando tensioni e malumori.

A questo stato di cose può aggiungersi il fatto che una donna in menopausa si trova spesso a fare i conti con i cambiamenti dell’intimità che il climaterio porta con sé: il calo del desiderio o il dolore durante i rapporti possono fare capolino in questa fase della tua vita e così l’idea di cambiare rotta e prenderti cura della tua voglia di amare tornando a farlo come meglio credi, potrebbero cedere il passo alla più classica delle scuse: “Non ho più l’età”.

Ma sei proprio sicura di ciò?

In cosa consiste la terapia di coppia

Trova un esperto

Se senti che la cosa più giusta da fare è recuperare il rapporto con il partner, la terapia di coppia in menopausa può essere un percorso adatto. Se hai timore di trovarti di fronte a qualcosa che ti mette a disagio, sappi che un incontro di coppia non è nient’altro che un colloquio in un ambiente informale con uno psicologo o uno psicoterapeuta allo scopo di analizzare da un punto di vista diverso ciò che sta accadendo.

Il primo incontro è un modo per conoscersi e per capire se è davvero necessario affrontare un percorso di terapia di coppia, poi si stabilisce eventualmente la frequenza degli incontri e alcuni obiettivi da raggiungere.

Ciò che è importante – e che anche il terapeuta avrà cura di ricordare – è che ogni disagio fisico, anche se per te è imbarazzante o sembra poco rilevante, va affrontato con l’aiuto di uno specialista: un ginecologo esperto in menopausa che potrà individuare un trattamento specifico per te, per il tuo corpo e per i tuoi fastidi, aiutandoti a tornare la donna che ami essere.

Mente e corpo fanno parte dello stesso ecosistema

Quando senti che c’è qualcosa che incomincia a scricchiolare nel rapporto di coppia, la consapevolezza di quanto sarà dura cambiare lo status-quo può portarti a desistere da ogni intenzione di “fare qualcosa” e la soluzione migliore può sembrare quella di tapparsi il naso e andare avanti nonostante tutto.cos'è l'atrofia vulvo vaginale

Ma… se non cambi gli addendi, il risultato sarà sempre lo stesso. Il concetto che ci piacerebbe passare è che quando c’è qualcosa che non va – e può essere anche una tua sensazione passeggera, beninteso – è sempre e comunque meglio parlarne, con il partner, con uno specialista, con un’amica: poco importa. Ciò che è davvero importante è far uscire fuori questo disagio, metterlo sul piatto per provare a guardarlo dal di fuori, facendoti aiutare da un altro paio di occhi.

Potrebbe essere il tuo corpo che è cambiato a provocare in te una “chiusura”, magari qualche rotondità di troppo che non riesci a smaltire da quando sei in menopausa. E allora preferiresti non-fare e continuare a sopportare sommessamente il tuo disagio, oppure cercare il numero di una dietista e partire all’attacco con uno stile di vita più salubre per te?

I tuoi disagi possono dipendere anche dalle difficoltà nei rapporti intimi o, addirittura, nel fatto di non condividere più l’intimità da tempo. Parlarne con qualcuno può essere imbarazzante, ma va fatto, soprattutto se questo ti provoca disagio. E soprattutto: preferiresti continuare a vivere con ansia, non sapendo cosa può essere a creare questi problemi e stare senza fare niente sperando che passi, o prendere un appuntamento con il ginecologo al più presto?

Parole come secchezza vaginale o Atrofia Vulvo Vaginale sono quasi sempre taciute tra le mura domestiche, per vergogna o per pregiudizio: nonostante negli ultimi anni se ne parli molto, alcune donne sono ancora convinte che in menopausa sia normale dare uno “stop” alla vita intima. Ma non è così: la salute sessuale è importante a tutte le età, e anche in menopausa è fondamentale ritrovare l’intimità di coppia anche attraverso un dialogo aperto e sincero con il partner.

Mente e corpo fanno parte dello stesso ecosistema e se c’è qualcosa che non va da un lato, si rifletterà inevitabilmente dall’altro. Prenditi cura di te completamente. Vedrai che tornerà il sereno anche nel tuo cuore.