“La menopausa mi sta distruggendo”. Se pensi ciò, leggi queste parole

questa menopausa mi sta distruggendo

Per alcune donne la carenza di estrogeni tipica del termine della vita fertile può avere ripercussioni sul corpo e sulla mente particolarmente forti. Ecco quello che devi sapere e che puoi fare se anche tu avverti “sintomi” molto aggressivi.

La menopausa è un evento fisiologico della vita di ogni donna che si verifica tra i 45 e i 55 anni (in Italia la media è di 51). Questo intervallo di tempo è molto ampio perché la scomparsa definitiva delle mestruazioni rappresenta il punto di arrivo di un lento e graduale percorso di trasformazione dell’organismo, che si avvia e prosegue per ognuna in maniera diversa a seconda delle proprie caratteristiche biologiche, genetiche e del proprio stato di salute.

Facciamo questa premessa per chiarire il fatto che la menopausa non arriva per tutte nello stesso momento e, soprattutto, nello stesso modo. Ogni donna è diversa e pertanto ogni menopausa è diversa.

Quello che accomuna tutte è il fatto che, a un certo punto, il corpo non produce più estrogeni e il ciclo mestruale si fa sempre più irregolare fino a scomparire definitivamente (perché si parli di menopausa vera e propria devono passare 12 mesi consecutivi senza mestruazioni).

Le ripercussioni che le variazioni ormonali tipiche di questa fase hanno sull’organismo, invece, possono essere molto diverse da donna a donna: i “sintomi” della menopausa (usiamo le virgolette perché la menopausa non è una malattia e quindi non ha sintomi, per definizione) non sono uguali per tutte. Questo vuol dire che per alcune donne l’adattamento alla nuova condizione ormonale può risultare particolarmente impegnativo per corpo e mente.

Se nel tuo caso avverti disturbi che ti sembrano così aggressivi e insopportabili tanto da gettarti nello sconforto, leggi questo articolo: non sei sola e esistono trattamenti adeguati per ogni tipo di disturbo ma è fondamentale parlarne con il tuo ginecologo perché si tratta sempre di approcci personalizzati sulla tua situazione e condizione e che vanno costruiti con lo specialista.

Menopausa difficile a causa della severità dei disturbi

Nell’immaginario comune le vampate di calore sono il simbolo per eccellenza dell’arrivo della menopausa, eppure non sono l’unico disturbo e neppure, sembra, il più severo e duraturo. Le vampate infatti sono proprie dei primi anni di menopausa: quando gli equilibri ormonali si stabilizzano nuovamente, anche questo fastidioso disturbo tende a scemare gradualmente fino anche a sparire del tutto. È dunque solo questione di tempo, ma c’è comunque qualche soluzione che puoi trovare con il ginecologo, sia naturale che farmacologica.

La menopausa però non è solo questione di vampate. Ogni donna può sperimentare, con una incredibile variabilità soggettiva, una vasta gamma di piccoli o grandi disagi che nascono proprio dai cambiamenti ormonali fra i quali possiamo elencare i più frequenti:

Non sempre, dunque, la menopausa viene attraversata con serenità: per alcune donne può risultare particolarmente faticosa.

“Il primo a risentire del terremoto ormonale che si verifica in menopausa è l’ipotalamo, la centralina che regola tutta la nostra vita neurovegetativa” spiega la professoressa Alessandra Graziottin, Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica Ospedale San Raffaele di Milano. “Esso governa infatti la pressione sanguigna, la temperatura corporea, il ritmo cardiaco, il ritmo del sonno. Non a caso le vampate, tipico sintomo della menopausa, si associano anche a tachicardie notturne, ipertensione e insonnia”. Quando poi questi disturbi persistono, si ripercuotono anche sul tono dell’umore (pure in questo caso c’è una spiegazione scientifica che riguarda la “sofferenza” del lobo limbico del cervello, deputato agli aspetti emotivi e comportamentali).

Il resto lo fa tutto ciò che può essere apparentemente “di contorno” ma che diventa invece centrale per la stabilità emotiva:

  • I cambiamenti esteriori che provocano spesso turbamenti o addirittura un “non riconoscersi” nella propria fisicità
  • La vita di coppia che potrebbe subire dei contraccolpi per via dell’umore e dei disturbi intimi
  • La tendenza a mettere su peso (il metabolismo rallenta) che potrebbe creare smarrimento, insoddisfazione, rabbia, senso di inadeguatezza.

In una, sintetica e drastica, parola: invecchiamento.

Ti fa paura? Hai un’arma eccezionale per contrastare questo timore: prenderti cura di te, fare controlli regolari dal ginecologo per conservare il più possibile intatte e in salute tutte le funzioni intime, mantenere uno stile di vita sano e guardare al tuo presente a testa alta. Sei una grande donna, oggi matura e saggia. Questo è il pensiero che deve guidarti.

I disturbi della menopausa da tenere sotto controllo: secchezza e perdite

In alcuni casi, i segnali attraverso i quali si manifesta la menopausa, se trascurati e non opportunamente trattati, possono diventare più severi con il passare del tempo e avere ripercussioni sull’intero equilibrio psico-fisico.

Ci riferiamo, in particolare, ad alcuni fastidi intimi spesso taciuti sia per l’idea (pessima) di doversi rassegnare a sopportarli e sia perché certi sintomi possono creare imbarazzo, anche al solo pensiero di parlarne con il ginecologo.

Secchezza Vaginale

Il disturbo più frequente (e più taciuto) in menopausa è la secchezza vaginale, che insieme al calo del desiderio può costituire un grosso ostacolo ad una vita di coppia soddisfacente.

In quest’ottica, i controlli periodici dal ginecologo rappresentano un importante strumento di prevenzione così come è fondamentale prestare ascolto e attenzione al proprio corpo in modo da riconoscere i segnali del fatto che, aldilà della naturale riduzione della produzione di ormoni, c’è qualcosa da indagare. In questo caso, la prima cosa da fare è riportare le tue sensazioni allo specialista, l’unico che possa ricondurre i tuoi disturbi a delle cause precise.

Atrofia Vulvo Vaginale

Tuttavia è importante saper distinguere la secchezza intima come fastidio temporaneo dalla secchezza intima in menopausa, che nel 50% dei casi, invece, costituisce un disturbo che potrebbe evolvere in qualcosa di diverso.

Qui parliamo di Atrofia Vulvo Vaginale una condizione progressiva e cronica diffusa in menopausa perché legata alla carenza di estrogeni tipica di questo periodo causa un assottigliamento dei tessuti vulvari, che diventano più fragili e meno elastici e da questa condizione derivano i principali disturbi intimi che abbiamo elencato.

In particolare ci sono alcuni segnali da tenere d’occhio che, se si verificano contemporaneamente, ti dicono che è arrivato il momento di prendere appuntamento con il tuo ginecologo di fiducia e riferire questi disturbi:

  1. secchezza vaginale protratta nel tempo e in peggioramento
  2. prurito intimo costante, specialmente di notte
  3. dolore ai rapporti (dispareunia) durante ma anche e soprattutto dopo, che si manifesta anche con fitte addominali, senso di pesantezza uterina o dolore più generalizzato al bassoventre
  4. perdite ematiche specialmente dopo un rapporto oppure dopo l’attività fisica
  5. Sensazione di avere taglietti o piccole ferite, come abrasioni, nella zona vulvare o vaginale

Fai questo test per la tua salute vaginale

Se sei preoccupata per la tua salute intima dopo aver letto questo articolo, ti invitiamo a fare il test anonimo qui sotto: se non sai come trovare le parole giuste per descrivere al tuo ginecologo cosa stai provando, il risultato di questo questionario può supportarti nel parlare al tuo medico e discutere con lui i tuoi sintomi.

È assolutamente anonimo e nessun dato sarà registrato.

 

Book readerI medici e i professionisti che hanno contribuito alla realizzazione e alla validazione scientifica dei nostri contenuti.


Staff Medico

Emmanuele A. Jannini

Ordinario di Endocrinologia e Sessuologia Medica

Staff Medico

Roberta Rossi

Psicologa, Psicoterapeuta e Sessuologa

Staff Medico

Massimiliano Barattucci

Psicologo, Psicoterapeuta

Staff Medico

Rossella Nappi

Clinica Ostetrica e Ginecologa

Staff Medico

Valentina Trionfera

MSL & Medical Advisor

Staff Medico

Maria Vittoria Oppia

Medical Advisor Shionogi

Staff Medico

Elena Vita

MSL & Medical Advisor Shionogi (agosto 18/settembre 20)