Post Menopausa: cos’è e cosa devi aspettarti

bella donna in postmenopausa

Parliamo del periodo successivo ai canonici 12 mesi senza ciclo, nel quale i disturbi della menopausa dovrebbero attenuarsi ma qualche rischio per la salute potrebbe affacciarsi. Ecco cosa accade nella post-menopausa e cosa devi sapere per viverla al meglio.

Questo articolo è stato scritto in collabrazione con il nostro staff di medici e ginecologi

Con il termine post-menopausa si indica il periodo che segue i 12 mesi consecutivi senza mestruazioni.

Infatti, perché si parli di menopausa, lo saprai, bisogna contare 1 anno consecutivo senza ciclo.

Cosa aspettarti in questa nuova fase della tua vita di donna? Leggi questo articolo, abbiamo stilato per te, in collaborazione con i nostri specialisti, una guida alla post-menopausa con le risposte alle domande più comuni.

Disturbi della menopausa addio! (Se in questi anni ti sei presa cura di te)

Se in premenopausa hai avuto cura della tua salute, del tuo corpo e del tuo benessere in generale, la post-menopausa potrebbe farti dimenticare certi fastidi che ti hanno accompagnato a causa degli sbalzi ormonali: sudorazioni improvvise sia diurne che notturne, gonfiore (ma, attenta, non la tendenza a prendere peso), irascibilità, malinconia e tristezza, prurito, bruciori e altri fastidi intimi, perdite ematiche, insonnia.

Il tuo corpo, insomma, sembra ritrovare finalmente l’equilibrio ma attenta a qualche rischio che potrebbe “fare capolino”.

Coltivare i tuoi hobby, dedicarti alla lettura per tenere allenata la mente, coccolarti e farti coccolare, seguire un’alimentazione sana, praticare un’attività fisica leggera ma costante; avere una vita intima attiva e soddisfacente: sono tutti aspetti fondamentali per stare bene con te stessa e con gli altri.

FAQ – Le domande più comuni sulla post-menopausa

Trova un esperto

#1 Quali sono i sintomi dell’inizio della post-menopausa?

Il segnale di entrata in post-menopausa è l’assenza di ciclo da almeno 12 mesi.
Con il tempo, dovrebbero venir meno tutti quei segnali tipici che hanno “annunciato” la menopausa, anche se non è vero per tutte le donne: non c’è un periodo di tempo standard perché i sintomi climaterici si attenuino.

Con il tempo si assiste alla diminuzione dei principali sintomi vasomotori e dei fastidi che hanno caratterizzato gli anni precedenti:

  • le vampate scompaiono o, se per 2 donne su 10 continuano a verificarsi, si fanno più rade o meno intense,
  • la psiche ritrova il suo equilibrio a tutto vantaggio del tono dell’umore e del riposo notturno;
  • riprende una propensione alla vita attiva, alle attività quotidiane e al rapporto di coppia.

#2 Quali sono i disturbi principali della post-menopausa?

Se da una parte i piccoli e grandi fastidi che potrebbero averti complicato la vita negli ultimi anni sembrano svanire, con il tempo potrebbero peggiorare altri disturbi. In particolare: secchezza vaginale, incontinenza e difficoltà nei rapporti intimi che potrebbero essere una caratteristica di questa nuova fase della tua vita di donna.cos'è l'atrofia vulvo vaginale

Per ognuno di questi problemi, in ogni caso, una visita dal ginecologo può essere l’inizio di un miglioramento sostanziale.

Un’attenzione specifica va posta sui segnali dell’Atrofia Vulvo Vaginale, che in menopausa può rivelarsi particolarmente frequente (si parla di 1 donna su 2).

#3 Cosa posso fare per vivere al meglio la post-menopausa?

Se negli anni precedenti hai “lavorato” per costruire la tua nuova te vivrai con grande soddisfazione questa fase molto produttiva e costruttiva.

Uno stile di vita sano, senza fumo né alcol, attività fisica e intellettiva, ottimismo nell’affrontare la vita, possono essere i veicoli per arrivare alla post-menopausa nella miglior versione di te stessa.

Se questo non è il tuo punto di partenza e ti sei lasciata un po’ andare, sappi che c’è ancora molto che puoi fare per te stessa e per una vita matura piena di gioia e soddisfazione: approfitta del cambiamento, incomincia subito a migliorare la tua esperienza quotidiana con movimento, attività, alimentazione e prevenzione e vedrai che anche l’umore ne risentirà positivamente, insieme a tutto ciò che più ti piace fare.

Se è il tuo punto di partenza non ti resta che seguitare il “lavoro” per godere di una post-menopausa serena, in pace con te stessa e con gli altri. L’amore può essere uno dei segreti per vivere al meglio la post-menopausa, lo sapevi? O fai parte di quella schiera di donne convinte che dopo una certa età si debba “archiviare la pratica”? Lo spazio per le carezze e le coccole c’è e ci deve essere. E tu hai tutto il diritto di viverlo a pieno.

#4 L’amore nella post-menopausa può essere ancora possibile?

Se negli anni della perimenopausa il tuo rapporto di coppia ha risentito dei tuoi sbalzi d’umore o delle tue apprensioni per la nuova condizione che può averti portato un po’ di calo del desiderio o un po’ di sconforto per qualche chilo in più che non ti fa più sentire bella e desiderabile, sappi che in post-menopausa l’amore potrebbe riaccendersi!

Se hai avuto cura di te stessa e quindi del tuo rapporto di coppia, tu e il tuo partner potrete vivere una nuova fase di vicinanza fisica e mentale, un nuovo rapporto di coppia, ancora più profondo, ancora più felice, ancora più attivo di prima.

(*) Referenze

  • Nappi RE, Climacteric 2015; 18: 233-240
  • Nappi RE and Kokot-Kierepa M. Climacteric 2012; 15:36-44
  • Nappi RE, et al. Maturitas 2013; 75:373-379